UN BORGO MAGICO
TRA OSTUNI E
MARTINA FRANCA

Il Borgo del Tempo Ritrovato sorge nella Valle D’Itria, in Puglia, un territorio magico e suggestivo con i tipici trulli, una tradizione gastronomica mediterranea millenaria e votata all’ospitalità in un luogo unico e da scoprire, tra Martina Franca e Ostuni.

Martina Franca

Martina Franca è una cittadina trecentesca che sorge nel bel mezzo della Valle d’Itria che fu fondata dal Principe di Taranto Filippo I d’Angiò. La città è nota per la sua architettura barocca e per il festival musicale della Valle d’Itria, un evento che si tiene da oltre 40 anni da metà luglio a metà agosto ed è rivolto agli appassionati di musica lirica e sinfonica.

Il centro cittadino è rappresentato da piazza XX Settembre, sulla quale si affaccia la Villa Comunale. Al lato della villa sorge la quattrocentesca Chiesa di S. Antonio, mentre attraversando un arco si giunge nel centro storico nel quale svetta il Palazzo Ducale, che attualmente ospita il Municipio.

Prendendo corso Vittorio Emanuele si staglia davanti agli occhi un’altra facciata barocca, si tratta della Basilica di S. Martino, costruzione della metà del ‘700, sulla quale spicca il bel portale sormontato dal gruppo scolpito di S. Matino ed il povero. Merita una passeggiata via Cavour, forse la strada più caratteristica della città, su di essa si affacciano numerosi palazzi barocchi.

Molto bella ed elegante la Chiesa di S. Domenico, costruita su un preesistente edificio romanico nel 1750. Questo caratteristico borgo della Valle d’Itria, oltre alle numerose bellezze architettoniche, è anche conosciuto in quanto culla della produzione di uno dei prodotto tipici dell’intera regione: il Capocollo di Martina Franca.

Ostuni

Pittoresca e tutta da scoprire è Ostuni, la Città bianca. Rinomata meta turistica Ostuni vanta un borgo medievale meraviglioso, ricco di stradine e abitazioni imbiancate con la calce in un dedalo che ricorda una casbah araba.

Una passeggiata nella città vecchia, detta la “terra” per distinguerla dalla più recente “marina”, regala scorci pittoreschi tra vicoli, ripide scalinate, corti e piazzette su cui si affacciano case bianche impreziosite da gerani, botteghe artigiane, ristoranti tipici e negozietti.

Al centro del borgo troneggia la quattrocentesca Cattedrale in stile romanico-gotico su cui spicca un grande rosone a 24 raggi di rara bellezza. Lungo via Cattedrale che divide in due il cuore medievale della città, si trova l’ex Monastero carmelitano sede del Museo delle civiltà preclassiche della Murgia Meridionale dove è esposto il calco di Delia, una donna in gravidanza vissuta 25.000 anni fa.

Chiese e dimore signorili si susseguono nella città vecchia cinta dalle mura aragonesi dove si aprono Porta Nova e Porta San Demetrio. L’agro di Ostuni, invece, è costellato da masserie, molte delle quali trasformate in accoglienti agriturismi e resort di lusso.